L’Associazione

La nostra storia

Ieri..

Il progetto Intesa San Martino prese via dal “patto morale” nel 2004, da un accordo tra un gruppo di amici capitanati da Pasquale Leone Galimi, all’epoca presidente del Quartiere Cortile San Martino di Parma, con l’intento di realizzare un laboratorio culturale e politico, indirizzato ad incrementare lo scambio di conoscenze, sviluppare concetti partecipati, esponendo poi il legittimo pensiero eterogeneo, ma con il proposito e la consapevolezza di contribuire al bene comune.

Negli anni il progetto crebbe, divenendo nel 2010 “Circolo Intesa San Martino” ed ottenendo così l’ammissione al registro regionale delle associazioni di promozione sociale.

Forte della crescente adesione al circolo di varie decine di cittadini e residenti, l’associazione si pose fra gli obiettivi primari quello di sviluppare opportuni studi su sentite tematiche sociali, organizzando inoltre dibattiti ed incontri a tema, col fine unico di accrescere l’informazione, la cultura e la dedizione dei propri soci e del territorio sulle singole materie trattate.

Oggi… 

Siamo divenuti un’organizzazione indipendente che si occupa di produrre e aggregare pratiche concrete e riflessioni teoriche, sui mutamenti culturali in corso e su quelli ai quali andremo incontro nei prossimi anni”.

Implementando propri progetti Intesa San Martino, dibatte su sentite tematiche sociali ponendo alla luce le carenze di un sistema “Italia” spesso obsoleto per le esigenze reali della collettività. Ciò, organizzando convegni e conferenze con importanti e noti esponenti della società civile, laica e religiosa, col solo fine di entrar sempre nel merito dei fatti e dei vari temi singolarmente trattati.

Nel concreto:

Nel 2014 l’Associazione, promuove e sostiene la campagna nazionale Diritti e Nidi Violati, sorta all’interno del progetto “Tutela Minori“, il cui fine risiede nel testimoniare ed approfondire il tema dei minori e dell’allontanamento coatto in assenza di prove, al fianco delle famiglie coinvolte. A supporto è stato pubblicato il libro “Nidi Violati” [editrice Il Torchio] contenente dirette testimonianze raccontate con gli occhi dei genitori implicati. Inoltre son stati organizzati due convegni nazionali sotto l’alto patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati coinvolgendo i massimi esperti del ramo. Ciò ha consentito all’Associazione di esser audita il 24.10.2017 presso la Commissione Bicamerale Infanzia e Adolescenza esponendo i risultati raggiunti dal progetto Nidi Violati. 

Da gennaio 2017 l’Associazione in piena linea col proprio statuto, organizza cicli di conferenze culturali incentrate sui valori cristiani e sulla relativi crisi dettata dai tempi moderni, coinvolgendo alti prelati e noti laici, connotati da un grande credo religioso ed un’ampia preparazione morale e teologica, assieme ad una profonda conoscenza della dottrina sociale della Chiesa. Le conferenze si sono svolte sotto il Patrocinio della Presidenza del Senato della Repubblica.

Da ottobre 2018 sugli spazi del quotidiano La Gazzetta dell’Emilia, l’Associazione cura e gestisce una propria rubrica settimanale incentrata sui temi sociali dal titolo “L’angolo di Intesa”.

Dall’11 novembre 2018 data della sua inaugurazione, l’Associazione partendo da un’idea del presidente Galimi, ha dato vita al progetto Biblioteca Sociale Roberta Venturini in memoria della compianta moglie e socia fondatrice. Il progetto si basa sulla gestione di oltre 5000 libri ricevuti in dono da una moltitudine di cittadini, con l’obiettivo di creare un hub culturale nel Quartiere San Leonardo concorrendo così ad accrescerne il valore sociale e culturale del suo territorio.  

Dal 20 dicembre 2018 l’Associazione, grazie al protocollo d’intesa firmato con la fondazione Terre des Hommes Italia onlus (Tdh), ha inaugurato all’interno della propria sede il Punto Parma Terre des Hommes, primo punto Tdh d’Italia dedicato alla tutela dell’infanzia di genere.

Parma, 2019