AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL FEBBRAIO ITALIANO

E’ un ruolo importante e delicato quello del giornalista che, quotidianamente, nei vari luoghi della professione, si ritrova a dover rincorrere la notizia per trasmetterla efficacemente all’esterno. Un lavoro che si affina con il crescere dell’esperienza e che si compone di fatti, aneddoti e particolarità che solo un vero professionista della notizia può affrontare con preparazione. E’ con questo spirito che prende il via la seconda edizione del Febbraio Italiano – il giornalismo si racconta, quest’anno in onore di Parma 2020 ancora più nutrito negli incontri e nei personaggi coinvolti: dalla redazione del telegiornale sino alla prospettiva autoriale dei programmi tv, dalla velocità delle emittenti all news sino alla comunicazione istituzionale nei palazzi del governo. Volti noti che, con le proprie esperienze locali e nazionali, riusciranno a colpire la platea nei loro racconti professionali e nelle loro storie; platea particolarmente nutrita grazie alla collaborazione con l’Università di Parma, il corso di Giornalismo e la redazione di Parmateneo che, con i propri studenti, parteciperà attivamente alla kermesse raccontando ogni evento e curiosità di questa nuova edizione del Febbraio Italiano.

L’evento, che si svolgerà lungo tutto il mese di febbraio, prenderà via il lunedì 03 alle ore 18. All’interno della Biblioteca Sociale Roberta Venturini – sita in via Venezia 123/b e sede di Intesa San Martino – aprirà le danze del Febbraio Italiano il giornalista Giuseppe Milano, volto noto di 12 Tv Parma che si addentrerà nel cuore della notizia locale partendo dal territorio di Parma che, da sempre, si dimostra un bacino di formazione per ottimi giornalisti di fama nazionale. A seguire lunedì 10 febbraio ci sarà l’autore Luca Sommi oggi a Discovery, volto noto di canale NOVE e docente di Linguaggio del Giornalismo all’Università di Parma. Il direttore Michele Brambilla che ha diretto la Gazzetta di Parma per diversi anni e oggi a capo del quotidiano Il Resto del Carlino, si racconterà lunedì 17 febbraio sempre alle ore 18. A seguire la giornalista Tiziana Ragni per anni a capo della comunicazione istituzionale nei palazzi del governo e, oggi, giornalista per Repubblica che terrà, grazie alla collaborazione con il club Zonta di Parma, giorno 20 alle ore 12.30, una lectio in aula K2 – di via Kennedy, unico evento esterno alla Biblioteca – con i ragazzi del corso di giornalismo. A chiudere il Febbraio Italiano sarà la giovane Manuela Boselli, parmigiana doc oggi in onda con la redazione di Studio Aperto sulla rete mediaset Italia 1 che, quotidianamente, racconta le notizie attraverso il video a tutta la nazione.

Ogni evento è gratuito ed aperto a tutta la cittadinanza.

Manifesto e programma del FEBBRAIO ITALIANO